K.I.S.S.#1 – ABOUT FRAGILITY

ITA | ENG

K.I.S.S.#1-about fragility by Gabriella Riccio ph Piero Cremonese

un ambiente spaziale e sonoro in continuo mutamento sul tema della fragilità , una danza non affermativa, senza confini definiti per essere permeabile alla percezione e al potere dello spazio, mi interessa la vulnerabilità, la sottile tensione che nasce dall’insicurezza, la poesia di un movimento fragile

director’s notes

“Fragilità: Facilità di rompersi al minimo urto – di cedere alla prima occasione – errore o fatto commesso per debolezza”. Affascinata e intrigata dalla fragilità Gabriella Riccio presenta una performance concettuale di grandissimo rigore coreografico. K.I.S.S. #1 about fragility è un lavoro costruito con grande chiarezza, onestà e ingegno indagando e articolando aspetti psicologici, scientifici e concettuali. Sei “non danzatori” per tre giorni coinvolti in un workshop con la coreografa G.R. vengono portati in scena accanto ai due danzatori. I sei corpi si muovono bendati in uno spazio ridotto secondo un rigoroso schema di composizione casuale che crea un ambiente spaziale in continuo movimento, dove l’imprevisto del potenziale ‘incidente’ genera una continua tensione che sottende a tutto il lavoro. I loro movimenti spontanei e quotidiani fragilizzati dall’assenza di visione sono esaltati dal movimento astratto dei danzatori. Le traiettorie dei danzatori sono anch’esse sottoposte all’imprevisto generato dal movimento dei sei. La danza si frammenta in brevi composizioni istantanee generate sempre secondo rigorosi canoni compositivi che dialogano perfettamente con il fragile ambiente sonoro creato da Elio Martusciello. L’astratto si contrappone al naturale, la dimensione di intimità alla dimensione più esposta, l’individuo al gruppo, il reale all’irreale. Un movimento non affermativo, permeabile alla percezione e al potere dello spazio.

concept & choreography gabriella riccio
dance gabriella riccio, leonard rainis / marco angelilli
original live electronics elio martusciello
production compagnia gabriella riccio | caosmos
running time 30′

credits
il progetto è stato creato e presentato per la prima volta a Napoli nel 2005 in occasione della vetrina per la nuova coreografia d’autore dell’Ente Nazionale di Promozione Danza di Napoli. Successivamente presentato nella sede monumentale dell’istituto di cultura tedesco di Napoli con il contributo del Goethe Institut nel 2006. Lo stesso anno il lavoro è invitato alla rassegna di danza contemporanea “Di Seconda Mano” al Nuovo Teatro Nuovo – stabile di innovazione di Napoli

ph Piero Cremonese